chiamaci +39 039 287 3925
staff@reeVo.it

Il cloud per il manufacturing, cosa è: caratteristiche e vantaggi

12 Ottobre 2023

Il cloud per il manufacturing è speciale, pur presentando caratteristiche comuni a tutti i mercati verticali, un ambiente basato sul cloud per la produzione ha alcune peculiarità.

Costruire un cloud per il manufacturing vuol dire, essenzialmente, realizzare un’unica architettura IT centralizzata basata sulla tecnologia cloud. Ciò significa costruire un unico sistema virtuale interconnesso, indipendente dal luogo in cui risiedono i dati, che gestisce tutti gli aspetti di business di un’azienda del manufacturing.

Alla gestione digitale della amministrazione, dei reparti commerciali e marketing, della logistica, nel manufacturing si aggiunge quella della progettazione e della produzione dei prodotti. Il tutto, ovviamente, abilitato dalla tecnologia e profondamente integrato e comunicante in tempo reale.

[Vuoi conoscere l’importanza dell’approccio unificato nella CyberSecurity industriale? Vuoi conoscere i possibili percorsi di attacco che gli hacker seguono per mettere in ginocchio le imprese connesse? Paolo Gaviraghi, Cybersecurity Operation Manager, Security Lab | A ReeVo Company è protagonista di IOTHINGS, l’evento italiano più importante nell’ambito delle tecnologie IoT, qui tutti i dettagli per partecipare]

I vantaggi del cloud per il manufacturing

Non ci soffermiamo oltre su cosa si intende per “architetture IT basate su cloud”. Lo diamo per scontato, visto che, secondo diverse analisi, il 90% delle aziende nel mondo usano un qualche servizio cloud. Andiamo, dunque, direttamente al cuore della questione elencando i vantaggi del cloud per il manufacturing:

  • Affidabilità. La tecnologia cloud presenta meno problemi tecnici rispetto alle tradizionali infrastrutture on premise. E, soprattutto, i problemi non sono a carico del cliente ma del cloud provider.
  • Risparmio. Le soluzioni cloud non richiedono hardware e software proprietari. Ciò significa, secondo la classica proposizione a servizio, pagare una fee mensile per un all-inclusive di installazione, configurazione, gestione e manutenzione.
  • Scalabilità. L’ambiente cloud cresce di pari passo con l'azienda e si ridimensiona, a volte automaticamente, a seconda dei carichi di lavoro in un certo periodo di tempo.
  • Integrazione dei dati. Avere un ambiente virtualmente unico in cui i dati circolano orizzontalmente alle applicazioni permette di ottenere informazioni di business personalizzate per ogni singola divisione in tempo reale, modulando dinamicamente le strategie.
  • Gestione centralizzata. l’accesso e la gestione dell’ambiente cloud sono possibili da qualsiasi computer interno ed esterno all’applicazione, con enormi vantaggi sulla gestione.

La caratteristica principale del cloud per il manufacturing

In verità, tutti i vantaggi elencati si possono riferire a un ambiente cloud in qualsiasi mercato verticale. Come abbiamo già accennato, però, il cloud per il manufacturing, presenta una particolarità. In questo mercato si progettano e si assemblano prodotti fisici. Per cogliere tutti i vantaggi di un approccio cloud, dunque, si deve prevedere di integrare in un'unica rete aziendale i macchinari di produzione e tutti i dispositivi digitali utilizzati per la progettazione. Attraverso questa integrazione, dalla progettazione alla produzione il passaggio sarà fluido e immediato. Con l’ulteriore vantaggio di condividere in tempo reale e a tutta l’azienda qualsiasi informazione sulla realizzazione del prodotto.

Sarà possibile, dunque, allineare tutte le fasi di progetto e modularne le tempistiche. Se mancano le componenti o se la progettazione ritarda, le altre divisioni saranno avvertite immediatamente, e si regoleranno di conseguenza. Lo stesso vantaggio il cloud lo porta anche nell’interazione tra la produzione e la logistica. In poche parole, il cloud per il manufacturing è l’ambiente migliore per ridurre il time-to-market e adeguare la produzione alle effettive richieste di mercato e alla disponibilità della filiera.

Il ruolo dell’IoT e del 5G

Connettere in rete i macchinari significa sviluppare un progetto di IIoT, Industrial Internet of Things. Costruire un’unica rete significa progettare un’infrastruttura mista, fissa e mobile, che metta in comunicazione diretta e protetta stabilimenti e sedi dislocate sul territorio. Per questo, la tecnologia più valida è certamente il 5G.

Digitalizzare la produzione installando sensori connessi alla rete e costruire un’architettura 5G sono progetti indipendenti dal cloud. Così come l’utilizzo di digital twins o della realtà aumentata. Ma, come abbiamo già sottolineato, costruire un’unica architettura IT centralizzata significa liberare i dati generati in ogni silos trasversalmente lungo tutta l’azienda. E questo in termini di ottimizzazione della produzione è il Nirvana per ogni azienda del manufacturing.

[Vuoi conoscere l’importanza dell’approccio unificato nella CyberSecurity industriale? Vuoi conoscere i possibili percorsi di attacco che gli hacker seguono per mettere in ginocchio le imprese connesse? Paolo Gaviraghi, Cybersecurity Operation Manager, Security Lab | A ReeVo Company è protagonista di IOTHINGS, l’evento italiano più importante nell’ambito delle tecnologie IoT, qui tutti i dettagli per partecipare]

Latest post

ReeVo S.p.A.
via Aristotele, 9
20861 Brugherio (MB)

Numero ReeVo Cloud
+39 039 2873925
© Reevo S.p.A. - Via Aristotele 9, 20861 Brugherio (MB) - Tel. +39 039 2873925 - C.S. € 505.429,00 i.v. - C.F. e P. IVA 03888200965 - R.E.A. 1710741 - Cookie Policy Estesa - Condizioni Generali
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram